Home / Febal alla Milano Design Week End 2011

Febal alla Milano Design Week End 2011

In occasione della seconda edizione della manifestazione dedicata al design, il brand presenta la nuova Primavera, firmata da Matteo Thun & Antonio Rodriguez, e il restyling di Kelly a cura di Alfredo Zengiaro

Showroom Febal – Via Fatebenefratelli 18 Milano

Pesaro, settembre 2011. All’interno della cornice della Milano Design Week End 2011, Febal lancia sul mercato due importanti novità: il modello Primavera, realizzato in collaborazione con lo Studio Thun, e il restyling di Kelly, firmato dall’architetto Alfredo Zengiaro.

Primavera è la finalizzazione del prototipo presentato lo scorso aprile durante il Fuori Salone del Mobile: un sistema-cucina che si distingue per le forme lineari dalle quali si sviluppano geometrie più tondeggianti dal sapore vagamente retrò, accompagnate da nuovi elementi funzionali che trasferiscono l’idea di una cucina d’avanguardia. Il colore e le finiture giocano un ruolo importante e sviluppano una serie di combinazioni che fanno di Primavera un modello eclettico e versatile, proposto in cinque versioni concettualmente differenti: Elegant, Young, Colors, Gold, Dark. Primavera è presentata in showroom con un allestimento firmato da Matteo Thun & Partners.

Kelly, invece, è un progetto contemporaneo di ispirazione tradizionale che richiama il passato reinterpretandolo in chiave moderna e raffinata. Una nota di stile che caratterizza la cucina è sicuramente rappresentata dal recupero del midollino intrecciato, inserito sia nelle ante dei pensili sia nei vassoi di contenimento. E proprio Kelly è stata scelta da Febal per interpretare il tema della manifestazione “Diamoci del Tu. Dialoghi tra arte e design” attraverso un allestimento che nasce dal concept Recycled Home, filosofia di vita che si rifà ai valori di semplicità, al gusto di scovare oggetti affascinanti nei mercatini o nella cascine abbandonate, nelle soffitte e in tutti quei luoghi i cui si possono trovare tracce del passato.

Protagonisti dell’allestimento diventano quegli oggetti di uso comune che si prestano a essere reinterpretati ricevendo così nuova vita e nuova collocazione negli ambienti ricreati in showroom. Le nuance sono tenui, naturali, con un tocco di colore forte solo quando serve. I materiali sono il più possibile “usati”, prevalgono il legno in tutte le sue sfumature o “sbucciature”, il ferro naturale, i tessuti artigianali. Tutti concorrono a creare un’atmosfera semplice, ma ricercata. Un ambiente che richiama l’emozione del focolare domestico, della familiarità preziosa, delle relazioni vissute e costruite con intensità nel corso di una vita di affetti. Un luogo, quindi, dove è naturale “darsi del tu” e dove la tradizione dei complementi d’arredo incontra il design firmato Febal.

Durante le quattro giornate di manifestazione, lo showroom Febal si arricchisce, inoltre, di una selezione delle creazioni di Vanni Cuoghi esposte nella mostra Vendetta, un piatto che va servito freddo allestita presso la Galleria Bianconi di Milano a cura di Igor Zanti. Si tratta di ironiche “contro-vendette” dipinte sulle tese di grandi piatti unici, anche nel design. Le opere di questo progetto esclusivo per la Galleria Bianconi, realizzate dalla nota Ceramica Gatti di Faenza, sono, infatti, ispirate ai grandi piatti da parata compendiari del Cinquecento faentino, attualizzati nella forma dal famoso “land”, piano inclinato del piatto da brodo disegnato dallo chef Davide Oldani per il suo modo di interpretare il galateo.

Ogni piatto cita, capovolgendo i ruoli, vari momenti della mitologia del costume e della storia umana, avanti e dopo Cristo, da Arianna e il Minotauro contro Teseo fino ad arrivare al Papa contro Cattelan.
La selezione delle opere, a cura di Igor Zanti, eccezionalmente esposta presso lo showroom Febal per gentile concessione della Galleria Bianconi di Renata Bianconi, è composta dalle vendette intitolate: Ulisse e Polifemo, Arianna e il Minotauro, Medusa e Perseo, San Giorgio e il drago, Maria Antonietta e Robespierre, Cattelan e il Papa e San Sebastiano.

Posted in Comunicati stampa | Tagged , , , ,